Contattaci su whatsapp
Cookie Policy
Questo sito, e le applicazioni di terze parti in esso contenute, utilizzano i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Immersione nel lago di Capo D'Acqua


Immersione nel lago di Capo D'Acqua nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.



Finalmente è arrivato il giorno giusto! Ed è veramente perfetto. C'è un bel sole, l'aria è calda come sempre dovrebbe essere a primavera ed io non vedo l'ora di tornare in uno dei più bei laghi che io abbia mai visto: Capo D'Acqua nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Arriviamo al diving con un po' di anticipo e ci prepariamo con calma godendoci il meraviglioso panorama che ci circonda. La natura è verde e splendente e tutto è curato e ordinato. Entriamo in acqua. E' un po' fredda ma dopo il primo impatto ci si abitua; e poi ne vale comunque la pena: qui l'acqua è limpidissima e davvero sembra di volare. Mi distraggo da tutto godendomi solo la sensazione di libertà che mi pervade. E poi i mulini sommersi ci proiettano in un'epoca a noi sconosciuta e la fantasia può anch'essa volare verso mondi lontani e ormai sommersi. Guardiamo affascinati le rovine sul fondo del lago e vediamo addirittura una trota fario solitaria che riposa alla base di un muro. La sorgente sotterranea genera dei piccoli mulinelli che smuovono la fitta vegetazione del fondale e i raggi del sole penetrano l'acqua e creano dei giochi di luce straordinari e non vorremmo mai uscire ma rimanere lì a guardarci intorno incantati. Dopo un po' dobbiamo andare, ma ora ci aspetta la seconda parte della giornata: un ottimo pranzo in compagnia dei nostri simpatici amici e compagni di immersione!

Potrebbe interessarti:
Video dell'immersione
Costi corso sub Open Water Diver
L'articolo su Strada dei Parchi




Autenticazione